Ieri, il 22 ottobre, si è celebrato il Linux Day in tutte le città d’Italia. Per l’occasione ho deciso di partecipare a una conferenza volta a presentare le espressioni regolari.
Le espressioni regolari o regex sono scritte in un linguaggio tipicamente matematico. Sono delle vere e proprie espressioni composte da numeri, lettere, parentesi e simboli matematici.
Il risultato finale che otteniamo spiengendo “invio”, dopo aver scritto una regex, non è però un valore numerico. Le regex infatti sono utili all’analisi di un testo o alla sostituzione di una parola che ricorre più volte all’interno di una pagina scritta in lettere latine (e non solo). Si può dunque scrivere un’espressione matematica per coniugarla con le lettere e per modificare con facilità un testo. Infatti le regex funzionano molto bene anche su programmi com OpenOffice o  InDesign, anche se i programmi comandi presentati ieri (Egrep e Sed) sono più propriamente strumenti da programmatori. Il Linux Day si è rivelato ancora una volta un’occasione per imparare, incuriosirsi e farsi venire la voglia di apprendere qualcosa di nuovo. È libero e alla portata di tutti: basta allungare la mano.

Annunci